Spazzatura 2.0 – Dietro la condivisione sui social di “bufale” c’è una propaganda malata.

Ieri ho passato la serata a commentare questa FALSA NOTIZIA relativa a Cecile Kyenge:

Corrire del Corsaro

Ho commentato mettendo in modo sistematico questo post “È una notizia falsa … Ma la fonte la guardate ogni tanto IL CORRIERE DEL CORSARO!!!”.

I più ignoravano questo “particolare” e hanno continuato a commentare, meglio offendere, la Kyenge sulla base di una FALSA NOTIZIA.

Alla fine mi sono stufato perché non c’era buona fede, in fondo bastava dire di non esser stati attenti. Continuare in modo psicopatico a far ciò offendere, denigrare e condividere questa spazzatura è segno che dietro a questo “circo delle invenzioni” c’è una regia, una propaganda malata e razzista.

Questa immondizia che si sedimenta giorno dopo giorno non produrrà niente di buono e gli spargitori di fango, i professionisti della porcilaia, anche loro ne rimarranno seppelliti.

La censura no ma più controlli sui social sì. E’ una questione di igiene civile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...